Contenuto riservato agli abbonati

Nei 21 municipi del Friuli si intrecciano le sfide tra ex politici e sindaci uscenti: la Bassa è sotto esame

UDINE. Alcuni ricominciano il viaggio per tracciare nuovi cammini, altri si ripresentano a caccia di rivincite. Nella mini-tornata elettorale del 3 e 4 ottobre molti sono i ritorni e le sfide tra ex, con l’aspettativa che siano diversi dal “tutto già visto”.

Su 21 Comuni alle urne oltre la metà sono intrecci tra riconferme degli uscenti e partite già giocate di cui si vuole ribaltare il risultato, mentre cinque sono i candidati a primi cittadini che non avranno avversari se non il quorum e dovranno quindi portare alle urne il 50 per cento degli aventi diritto (occhio alla disaffezione al voto).

Nelle

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Messaggero Veneto la comunità dei lettori

Video del giorno

Juve-Roma, il labiale di Orsato: ''Sui rigori non si dà vantaggio, se poi li sbagliano non è colpa mia''

Gallinella su purea di zucca, patate croccanti e cavolo riccio

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi