Vaccinazione di prossimità e sul territorio: prosegue la campagna di Asufc in diversi comuni

UDINE. A partire dal 26 agosto ha preso avvio nei Distretti di Cividale e Tarcento la nuova strategia vaccinale di prossimità, che si affianca a quelle finora utilizzate (cioè alle vaccinazioni domiciliari per le persone non trasportabili, quelle ambulatoriali garantite nelle sedi distrettuali e alle sedute verticali organizzate nei palazzetti dello sport dei diversi comuni) con una campagna definita "porta a porta" per facilitare coloro che non hanno la possibilità di raggiungere agevolmente gli Hub nei comuni delle Valli del Natisone e del Torre che hanno ancora una bassa copertura vaccinale.

La nuova strategia, con intervento capillare sul territorio, è partita il 26 agosto con il V-Day organizzato presso le scuole di San Leonardo con 48 vaccinati e sarà replicata nelle prossime settimane anche negli altri comuni delle Valli iniziando da San Pietro al Natisone e Pulfero e proseguendo con il comune di Prepotto, quello di Nimis e di Taipana.

Queste sedute sono garantite da una forte collaborazione con le amministrazioni comunali locali, le farmacie dei servizi, i medici di Medicina generale, gli infermieri di comunità, le parrocchie, la Cri, i volontari e sono rivolte ai residenti non ancora vaccinati dei Comuni interessati fornendo una ulteriore opportunità rispetto a tutte quelle offerte dall'Asufc.

A partire da mercoledì 8 settembre e per i successivi venerdì, sempre nell’ottica di favorire una vaccinazione di “prossimità”, sono previste sedute vaccinali presso la sede distrettuale di Povoletto con frequenza settimanale.

Tali attività sono realizzate con il coinvolgimento delle amministrazioni locali di Povoletto, Attimis e Faedis, che oltre ad essere impegnate nella campagna informativa, metteranno a disposizione dei mezzi per i loro residenti che abbiano difficoltà a raggiungere la sede vaccinale. Le prenotazioni avverranno attraverso le sedi Cup del distretto e le farmacie locali.

Anche nel territorio della Carnia, nelle prossime cinque settimane, il programma prosegue con sedute vaccinali dedicate all’inoculazione delle seconde dosi, in particolare nelle sedi di Tolmezzo, Paluzza, Paularo, Ampezzo e Ovaro: sono previste 88 dosi per seduta in modo da garantire la copertura completa ai cittadini e continuare l’importante campagna vaccinale che Asufc ha allestito nelle diverse realtà.

Video del giorno

Stefano, vita da crossdresser: "Sono padre, marito, eterosessuale e mi vesto da donna"

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi