A Sutrio la “Magia del Legno” in edizione speciale dedicata al presepe che sarà esposto nel 2022 in piazza San Pietro

La storica manifestazione di artigianato locale si terrà domenica 5 settembre in una versione speciale interamente dedicata ad un progetto storico per l’intera Carnia: scolpire le statue lignee che addobberanno il presepe in Città del Vaticano nel Natale 2022

SUTRIO. La prima domenica di settembre è tradizionalmente dedicata all’artigianato nell’alta valle del But. È fin dai primi anni Novanta infatti che, sul finire dell'estate, il borgo di Sutrio diventa il fulcro di una delle manifestazioni più amate dai visitatori delle alte terre carniche: Magia del Legno. L’edizione 2020 non si era tenuta a causa delle limitazioni imposte dalla pandemia e quest’anno la situazione sicuramente non permette di poter tornare agli antichi fasti.

Tuttavia, una straordinaria notizia, frutto di un lungo percorso iniziato nel 2018, ha riempito di entusiasmo gli abitanti del paese dell’alta valle del But e ha fornito così occasione per realizzare un’edizione speciale dell’evento Magia del Legno 2021.

È infatti una novità della scorsa settimana che Sutrio è stato ufficialmente scelto, dalla Segreteria di Stato Vaticana, per realizzare l’allestimento del presepe in Piazza San Pietro per il Natale 2022! I più attenti sapranno che ogni anno la Città Del Vaticano ospita un diverso presepe a grandezza naturale proprio in piazza San Pietro, commissionato dal Vaticano e realizzato ogni anno da un diverso committente. Il 2022 sarà quindi l’anno di Sutrio e per questo gli artigiani del legno sono già stati messi al lavoro e tutti gli abitanti di Sutrio hanno sposato l’idea di realizzare una edizione straordinaria della Magia del Legno per celebrare questo storico evento.

“L’artigianato artistico è portatore di sapere, abilità, talenti e competenze che generano quel valore autentico legato all’identità, le radici, la storia e le tradizioni di una comunità e del suo territorio – dichiara Sergio Emidio Bini, assessore regionale alle Attività produttive e Turismo. Sapere artigiano che rappresenta anche un modello di lavoro sinonimo di un utilizzo sapiente e consapevole delle risorse naturali, una sostenibilità ambientale che anche attraverso il riuso può portare a buone pratiche nell’ambito dell’economia circolare.

Questa manifestazione, che rende evidenti le peculiarità del vasto patrimonio artigianale, accende i riflettori su una risorsa strategica quale è il legno, che può diventare ancora di più un elemento chiave per lo sviluppo sostenibile. In quest’ottica l’opportunità data a Sutrio di realizzare l’allestimento del presepe in Piazza San Pietro per il Natale 2022 rappresenta un’occasione importante per far conoscere le nostre maestranze e il Friuli Venezia Giulia tutto, anche in chiave turistica”. Quella che ci aspetta sarà infatti una edizione speciale, con un numero ridotto di attrazioni proprio per la massima tutela sanitaria, ma emozionante perché si potrà essere testimoni del lungo lavoro che porterà Sutrio a Roma il prossimo anno. Il programma prevede un solo giorno effettivo di manifestazione: domenica 5 settembre le vie del borgo si animeranno di stand e bancarelle, tra rivendite di oggetti di artigianato a prodotti della filiera agroalimentare. Ma è nei cinque giorni precedenti che si terrà la vera attrazione di questa tradizionale manifestazione: il Simposio di Scultura del Legno.

A partire da mercoledì 1 settembre, cinque artisti provenienti da tutta la regione si esibiranno per le vie di Sutrio, cimentandosi nella realizzazione delle sculture lignee che andranno poi a popolare il presepe all’ombra del grande Obelisco Vaticano. Una soddisfazione che viene rimarcata dal sindaco di Sutrio Manlio Mattia: “E’ un risultato storico per la nostra comunità e per l’intera Regione Friuli Venezia Giulia. Tre anni fa appariva un sogno irrealizzabile, ma grazie all’entusiasmo e alla tenacia del gruppo di lavoro siamo riusciti a realizzare un progetto che è stato accolto dal Vaticano in virtù della sua forza espressiva e del suo messaggio intrinseco di vita e speranza. E’ una grande onore per tutti noi poter accompagnare le celebrazioni del Santo Natale 2022 attraverso il nostro legno, il nostro lavoro e la nostra cultura. Prende così avvio un grande progetto che porterà il nostro Presepe in Piazza San Pietro a Roma, luogo simbolo della nostra fede.”

L’inaugurazione dell’evento e la presentazione del progetto in presenza delle autorità, è prevista per sabato 4 settembre presso L’Ort di Sior Matie a Sutrio. L’ingresso alla manifestazione di domenica 5 settembre sarà invece consentito previa esibizione del Green Pass in corso di validità.

Video del giorno

Covid, 3783: la falsa notizia dei morti in Italia

Grano saraceno al limone e rosmarino con rana pescatrice croccante su crema di sedano rapa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi