Aveva 100 chili di droga che doveva vendere tra Fvg e Veneto: condannato e ora espulso

UDINE. Il personale dell’ufficio immigrazione della Questura ha dato esecuzione al rimpatrio coattivo di un cittadino albanese di 32 anni, detenuto nella casa circondariale di Udine e scarcerato per fine pena. Lo straniero era stato condannato a 8 anni e 4 mesi di reclusione in quanto trovato in possesso, nel 2014, di oltre un quintale di eroina.

La sostanza psicotropa era destinata a essere spacciata tra Veneto e Friuli Venezia Giulia, come gli altri 2 chili dei quali era riuscito a disfarsi, poi recuperati e sequestrati. All’uomo erano state offerte diverse occasioni di riabilitazione, che però non ha mai inteso cogliere.

In ragione di ciò e dei numerosi precedenti, il magistrato di sorveglianza di Padova ha disposto la misura di sicurezza dell’espulsione dal territorio nazionale. L’espulsione è stata eseguita sabato 11 settembre dagli uomini della Questura di Udine mediante accompagnamento all’aeroporto di Treviso, dove è stato imbarcato su un volo per Tirana, Albania. —



 

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Cop26 - 10. Sos clima, obiettivo: vivere green al 100%

Grano saraceno al limone e rosmarino con rana pescatrice croccante su crema di sedano rapa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi