Contenuto riservato agli abbonati

Spilimbergo piange la sua storica maestra, morta a 100 anni

Lida Diligenti aveva sconfitto il Covid assieme all’inseparabile gemella Leda, insegnante anche lei

SPILIMBERGO. Dopo un secolo di vita trascorso assieme, per le storiche maestre Lida e Leda Diligenti è venuto il momento di dirsi addio. Ieri, attorno a mezzogiorno, nella casa di riposo di Spilimbergo di cui era ospite assieme all’inseparabile sorella da un paio di mesi, è venuta a mancare Lida Diligenti.

«Da giorni – racconta la professoressa Isa Brovedani, ex insegnante di inglese dell’istituto d’istruzione superiore “Il Tagliamento”, una delle tante alunne e alunni che sono state educate dalla maestra Lida – le sue condizioni generali erano peggiorate. Soffriva di cuore e necessitava dell’ossigeno.

Pensare che il giorno stesso, di buon mattino, cosa che faccio almeno ogni quindici giorni, mi ero recata in visita all’Asp di Spilimbergo pur sapendo che non avrei potuto vederla a causa delle difficili condizioni di salute. Ho invece incontrato in giardino la ex maestra Leda che mi ha accolta come sempre con il sorriso sulla labbra, ignara di quello che sarebbe successo di li a poco, ma consapevole di come la sorella stesse soffrendo».

«Me ne sono andata – spiega ancora Brovedani – attorno alle 11.30 e, appunto, verso mezzogiorno, è avvenuto quello che temevamo. Lida non c’é più e per Leda continuare a vivere da sola dopo averlo fatto in simbiosi con la sorella non sarà facile». Lida e Leda Diligenti sono state inseparabili per tutta la vita, unite anche nella battaglia contro il coronavirus che nella primavera dello scorso anno le aveva colpite, inizialmente divise e soprattutto strappate alla loro quotidianità. Una storia d’amore, di solidarietà che non conosce confini, quella delle due gemelle, classe 1921, cent’anni compiuti lo scorso 30 aprile, ex insegnanti elementari originarie di Siena, ma friulane d’adozione. Arrivate in Friuli nel lontano 1962, presero servizio a Lauco, in Carnia, per poi un anno dopo, assumere l’incarico in Val Cosa, Leda alla scuola elementare di Pradis e Lida a Celante.

Una volta che le scuole elementari nel comune di Clauzetto sono state chiuse, tutte e due, assieme come sempre, hanno insegnato alle elementari di Pinzano al Tagliamento fino alla pensione. Rigorosamente signorine, non si sono mai sposate, hanno vissuto sempre per l’insegnamento dedicandosi a intere generazioni di bambini e accudendo amorevolmente il loro papà che ha vissuto, anche lui, oltre i 90 anni.

Nella loro lunga esistenza l’unica volta in cui sono state divise è accaduta lo scorso marzo quando, colpite dal virus, anche se non in modo grave, Lida era stata ricoverata a Pordenone mentre Leda era rimasta a casa.

Una separazione durata poco, in realtà, tanto da festeggiare assieme il loro compleanno e, a distanza di qualche settimana, ricevere una graditissima sorpresa: la visita sotto casa e gli auguri di ex allievi, amici e dei sindaci di Clauzetto, Flavio Del Missier, e di Pinzano, Emanuele Fabris, comuni nei quali le due maestre hanno insegnato per tanto tempo, oltre che del primo cittadino di Spilimbergo, la città che le ha accolte e in cui hanno scelto di vivere, Enrico Sarcinelli. Nelle prossime ore raggiungeranno la città del mosaico gli amatissimi nipoti. Il funerale di Lida Diligenti dovrebbe svolgersi domani nel duomo di Santa Maria Maggiore. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

Video del giorno

Faccia a faccia tra il direttore Massimo Giannini e Carlo Petrini sul futuro del cibo e la sostenibilità

Barbabietola con citronette alla senape e sesamo

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi