Schiuma bianca nel Ledra, molte chiamate ai vigili del fuoco: forse era detersivo

UDINE. Nella serata di martedì 14 settembre sono state diverse le segnalazioni giunte al comando provinciale dei vigili del fuoco per la presenza di tanta schiuma all'interno del canale Ledra.

I residenti hanno chiamato da via Martignacco e via Passons. I pompieri, intervenuti sul posto, hanno informato il Consorzio bonifica pianura friulana.

Il geometra Giovanni Baldissera (del Consorzio), intervenuto sul posto per un sopralluogo, spiega: "La schiuma bianca ha attraversato la città. Le chiamate dei cittadini sono state davvero tante.

Io sono stato invitato sul posto dai vigili del fuoco. Pare che tutto abbia avuto origine dal comune di Martignacco ma stiamo ancora verificando.

Probabilmente era schiuma provocata da qualche detersivo o sapone, ma nulla di tossico. Poi la schiuma bianca si è dissolta".

“Non si riscontrano elementi di pericolo per la fauna ittica, e la situazione continuerà ad essere monitorata”: il Consorzio di bonifica pianura friulana rassicura la popolazione circa la presenza di schiuma, di indefinita provenienza e inodore, avvistata nel canale Ledra, segnalata all’ente già nella serata di martedì dal sindaco di Martignacco Gianluca Casali, che aveva rilevato il problema in zona Flaugnacco. 

Alle 23 circa la schiuma, che è andata poi aumentando di volume per la particolare conformazione dei canali e la velocità dell’acqua, aveva attraversato la città di Udine giungendo fino a piazzale Cella. Molti cittadini hanno chiamato i vigili del fuoco i quali, dopo un confronto con il personale consortile giunto sul posto, non hanno ritenuto di assumere iniziative particolari. 

Il Consorzio ha eseguito ulteriori controlli mercoledì 15, ma della schiuma non vi era più traccia. L’ente proseguirà comunque nella vigilanza sia a monte che a valle. L’evento non ha avuto nessuna conseguenza, quindi, né per i pesci, né per la popolazione.

Video del giorno

Tokyo2020, Draghi a Jacobs: "Non volevo disturbarti durante intervista, è colpa di Malagò"

Granola fatta in casa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi