Vaccini, la terza dose ai più fragili con Pfizer e Moderna. Prenotazioni da lunedì

La Regione ha ottenuto l’elenco delle categorie da immunizzare in via prioritaria. Adesione possibile a partire dal 28º giorno dopo la seconda somministrazione

UDINE. La struttura commissariale ha inviato alla Regione l’elenco delle categorie dei maggiormente fragili (circa 15 mila persone) che, da lunedì, potranno ottenere le terza dose di vaccino, ritenuta particolarmente utile per garantire un alto livello di protezione a chi è affetto da specifici problemi a livello di sistema immunitario e, dunque, è più a rischio contagio.

Le indicazioni inviate dal ministero della Salute sono, in sintesi, quelle attraverso le quali l’Agenzia italiana del farmaco (Aifa) ha autorizzato la somministrazione di una terza dose di vaccino in Italia prima ancora del via libera da parte dell’ente regolatore europeo. Il farmaco utilizzato, come noto, sarà a mRna con l’inoculazione della terza dose che avverrà con Pfizer e Moderna a seconda del vaccino utilizzato per effettuare il richiamo.

La terza iniezione quindi, sempre come da indicazioni di Aifa, non potrà essere prenotata prima del compimento del 28º giorno dalla seconda, mentre per le altre categorie – over 80 e ospiti delle Rsa su tutti – bisognerà aspettare, nel momento in cui Roma autorizzerà l’avvio delle somministrazioni, il sesto mese dalla data del richiamo.

Queste, dunque, le categorie che potranno prenotarsi da lunedì mattina: trapiantati di organo solido in terapia immunosoppressiva, trapiantati di cellule staminali ematopoietiche, pazienti in attesa di trapianto d’organo, pazienti con terapie a base di cellule T, malati oncologici, affetti da immunodeficienze primitive, affetti da immunodeficienze secondarie, dializzati, affetti da insufficienza renale cronica, affetti da pregressa splenectomia e malati di Aids.

Per quanto riguarda, invece, le modalità di prenotazione queste prevedono che gli appuntamenti possano essere riservati agli sportelli del Cup delle Aziende sanitarie, nelle oltre 300 farmacie abilitate oppure scegliendo il Call center regionale al numero unico 0434/223522 – attivo dal lunedì al venerdì dalle 7 alle 19 e il sabato dalle 8 alle 14 – o, ancora, la webapp.

Le persone rientranti nella fascia autorizzata a ottenere la terza dose dovranno sottoscrivere, al momento dell’inoculazione, apposita autocertificazione e dovranno presentarsi con Green pass oppure il proprio certificato vaccinale.

Coloro che non potranno recarsi autonomamente al centro vaccinale, infine, verranno contattati dal Distretto sanitario per la somministrazione direttamente a domicilio, mentre le persone in carico ai Centri per i trapianti, dializzate e Hiv positive potranno anche ottenere la dose addizionale direttamente nei loro Centri specialistici di riferimento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Animali altruisti: la storia di Koko, la gorilla che adottò il gattino

Insalata di gallina, radicchio, mandorle, melagrana e cipolla

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi