Contenuto riservato agli abbonati

Primo effetto Green pass, impennata di adesioni di chi ha tra 40 e 60 anni: prenotazioni in crescita del 200% in due giorni

UDINE. L’effetto Green pass, o meglio l’allargamento deciso dal Governo giovedì 16 con l’obbligo di possesso di certificazione verde per i lavoratori pubblici, privati e autonomi, si fa sentire anche in regione. Tra il giorno prima dell’annuncio delle nuove misure e venerdì sera, infatti, si è registrato un aumento del 200% delle prenotazioni di prime dosi con un’impennata significativa nelle fasce d’età 40-49 e 50-59 anni, cioè in quelle in cui il Friuli Venezia Giulia sconta i gap più elevati rispetto alla media italiana e alle migliori regioni del Paese.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Messaggero Veneto la comunità dei lettori

Video del giorno

Prostituzione e violenze sessuali, sgominata a Bologna banda che reclutava giovani ragazze albanesi

Gallinella su purea di zucca, patate croccanti e cavolo riccio

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi