Contenuto riservato agli abbonati

Vaccini obbligatori in Slovenia per i dipendenti statali: i sindacati preparano i ricorsi

LUBIANA. L’obbligo del vaccino per tutti i dipendenti statali in Slovenia deciso dal governo Janša dopo una lunga riunione dell’esecutivo nella notte tra giovedì e venerdì scorsi ha scatenato un vero e proprio putiferio tra le forze sindacali del Paese.

Sia i sindacati dei dipendenti della pubblica amministrazione, sia quelli dei dipendenti del ministero della Difesa assieme a quelli dell’Esercito stanno preparando, con i loro legali di fiducia, altrettanti ricorsi alla Corte costituzionale della Slovenia denunciando l’anti-costituzionalità del provvedimento legislativo dell’esecutivo nella lotta al Covid-19.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Messaggero Veneto la comunità dei lettori

Video del giorno

Prostituzione e violenze sessuali, sgominata a Bologna banda che reclutava giovani ragazze albanesi

Gallinella su purea di zucca, patate croccanti e cavolo riccio

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi