Contenuto riservato agli abbonati

Omicidio nei campi per rapina, il medico legale: Rahimi Zazai colpito a bruciapelo, chi ha sparato era alle sue spalle

MORTEGLIANO. Gli ha sparato a bruciapelo, da una distanza compresa tra i 10 e i 5 centimetri. E il proiettile, il secondo dei due esplosi, lo ha attinto all’altezza del padiglione auricolare sinistro ed è uscito dalla parte alta della fronte, sempre sul lato sinistro, per un “tragitto” complessivamente lungo dodici centimetri.

È così che il medico legale Antonello Cirnelli ha ricostruito le coordinate del colpo di pistola con cui, il 6 giugno dell’anno scorso, in una strada in mezzo ai campi di Mortegliano, Raimondo Raiola, 46 anni, originario di Napoli e residente a Codroipo, colpì Rahimi Zazai, 24 anni, afghano residente a Codroipo, deceduto tre giorni dopo in ospedale.

Il

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Messaggero Veneto la comunità dei lettori

Video del giorno

Taranto, spara contro l'auto della polizia e ferisce due agenti: la raffica di colpi ripresa dalla telecamera

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi