Parte il cantiere in piazza Via il porfido, nuovo asfalto

La ditta comincerà i lavori nei prossimi giorni, partendo dalla loggia del municipio Netto: scelto ottobre per permettere ai locali di sfruttare tutto lo spazio d’estate

cordenons

La ditta inizierà i lavori i primi giorni della settimana, partendo dall’esecuzione della manutenzione del porfido della pavimentazione della loggia del municipio di piazza della Vittoria. Passerà poi alla manutenzione di quello dei parcheggi e all’altezza dei passaggi pedonali.


Sono le prime fasi dell’intervento più generale di messa in sicurezza della pavimentazione della viabilità centrale di piazza della Vittoria, che entrerà nel vivo – con la rimozione del porfido e la conseguente asfaltatura della strada – a fine ottobre.

«Abbiamo deciso di partire il mese prossimo con l’eliminazione del porfido e l’asfaltatura della strada quando la stagione estiva sarà terminata – commenta l’assessore ai Lavori pubblici, Giuseppe Netto – per dare la possibilità agli esercenti i cui locali si affacciano sulla via di sfruttare fino all’ultimo in sicurezza le loro parti esterne e non creare loro eccessivo disagio, tanto più di questi tempi. Questa parte dell’intervento comporterà infatti qualche giorno chiusura al traffico».

Il tratto interessato sarà quello tra la rotatoria di fronte al municipio e il sagrato della chiesa. «Mentre le pavimentazioni in porfido dei parcheggi laterali alla strada e quella della loggia saranno messe in sicurezza eliminando le barriere architettoniche per i pedoni – sottolinea Netto – il porfido della strada sarà completamente eliminato e la carreggiata sarà asfaltata».

La chiusura della viabilità terrà conto anche della data (che dovrà essere decisa nei prossimi giorni) della Festa delle zucche che solitamente si teneva a fine ottobre, nonché della presenza il venerdì mattina in piazza del mercato tradizionale.

«Per ragioni di sicurezza – aggiunge a questo proposito l’assessore – e per non creare disagio agli ambulanti prevediamo di chiudere la strada dal venerdì pomeriggio al giovedì successivo».

Se il traffico veicolare gode già della sua circonvallazione alternativa, quella che entrava in vigore prima del Covid a ogni manifestazione pubblica che richiedesse la chiusa della strada, va studiato invece il percorso per gli autobus del trasporto urbano. «Incontreremo in settimana l’Atap – fa sapere Netto – per concordare le deviazioni, considerando anche la dimensione dei mezzi e i tempi del trasporto pubblico da rispettare».

Il rifacimento della pavimentazione dell’asse viario di piazza della Vittoria e l’abbattimento delle barriere architettoniche dei marciapiedi e dei passaggi pedonali comporta un investimento di 180 mila euro, interamente coperto da fondi statali. —



Video del giorno

Juve-Roma, il labiale di Orsato: ''Sui rigori non si dà vantaggio, se poi li sbagliano non è colpa mia''

Gallinella su purea di zucca, patate croccanti e cavolo riccio

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi