Contenuto riservato agli abbonati

Troppi lavoratori non immunizzati, l’allarme dei sindacati: «Le piccole aziende rischiano di trovarsi a corto di personale»

UDINE. Una legge che introduca l’obbligo vaccinale. Cgil e Cisl, preoccupati per l’ancora alto numero di lavoratori non immunizzati in Friuli Venezia Giulia, considerano plausibile il timore che, dal 15 ottobre, quando scatterà l’obbligo di Green pass per entrare in ufficio o in fabbrica, potrebbero esserci delle ripercussioni negative sull’operatività delle aziende stesse, soprattutto delle medie o piccole.

«Vaccinarsi è la dimostrazione concreta di un senso di responsabilità nei confronti della collettività, dei propri cari, di sé stessi - dice il segretario regionale della Cgil Villiam Pezzetta - .

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Messaggero Veneto la comunità dei lettori

Video del giorno

Juve-Roma, il labiale di Orsato: ''Sui rigori non si dà vantaggio, se poi li sbagliano non è colpa mia''

Gallinella su purea di zucca, patate croccanti e cavolo riccio

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi