Via della Repubblica sarà resa più sicura per pedoni e ciclisti

Approvato dalla giunta Sarcinelli il progetto esecutivo La Regione contribuirà all’opera con 600 mila euro

SPILIMBERGO

Sicurezza stradale in primo piano a Spilimbergo. L’esecutivo guidato dal sindaco Enrico Sarcinelli ha approvato il progetto definitivo-esecutivo relativo a via della Repubblica, uno dei punti più critici della viabilità cittadina, asse di attraversamento che collega il capoluogo con Navarons. Il progetto, redatto dall’architetto Andrea Ambrosio, con studio a Latisana, sarà finanziato interamente dalla Regione. Si tratta di un intervento finalizzato a mettere in sicurezza quanti, a piedi e in bicicletta, sono soliti percorrere la strada per raggiungere il capoluogo o fare il percorso inverso. Intervento che i residenti chiedono da anni, tanto da essersi attivati sottoscrivendo una petizione, inviata all’ex Provincia.


Superati gli intoppi legati alla pandemia che ha per mesi bloccato le opere pubbliche, la progettazione è ora definita. Un’infrastruttura resa possibile grazie all’accoglimento da parte della Regione di una richiesta di contributo presentata dall’ente di palazzo di Sopra per la messa in sicurezza di una strada da sempre sorvegliata speciale per la presenza di rischi derivanti soprattutto ai pedoni e ai ciclisti. Richiesta accolta da Trieste, dunque, che ha staccato un assegno di 600 mila euro a favore del Comune. «Una infrastruttura importante, attesa da molti anni, realizzata grazie a contributi ottenuti nella passata concertazione e che un domani vedrà, con la realizzazione da parte della Regione della ciclabile sul vicino e parallelo sedime ferroviario della Casarsa-Pinzano, una grande implementazione dei servizi viabilistici e di messa in sicurezza della zona sud di Spilimbergo», rileva il primo cittadino mosaicista. Oltre al marciapiede, principale obiettivo, non è quindi esclusa in futuro la realizzazione di una pista ciclabile qualora le finanze a disposizione lo consentissero, fermo restando il fatto che il tratto di via della Repubblica in questione è di competenza della Regione, trattandosi dell’ex provinciale 1.

Qualcosa per mettere in sicurezza via della Repubblica era già stato fatto dalle giunte precedenti guidate dai sindaci Arturo Soresi e Renzo Francesconi. I lavori di urbanizzazione delle vie della Repubblica e Mazzini, all’incrocio con via Udine, hanno previsto nel recente passato il miglioramento della viabilità pedonale, con la realizzazione di nuovi marciapiedi sui due lati, oltre alla sistemazione delle sponde della roggia e dei ponti che consentono l’accesso alle proprietà private. Gli interventi precedenti non hanno risolto però il problema di chi abita più a sud, considerato che sul tratto di via della Repubblica che conduce dal Ponte Roitero a Gradisca, essendo di competenza dell’ex Provincia, il Comune non aveva potuto mettere mano. Cosa oggi possibile e a costo zero per le casse dell’ente di palazzo di Sopra. —



2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Juve-Roma, il labiale di Orsato: ''Sui rigori non si dà vantaggio, se poi li sbagliano non è colpa mia''

Gallinella su purea di zucca, patate croccanti e cavolo riccio

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi