Contenuto riservato agli abbonati

Crac della Car lux, condannati gli amministratori

UDINE. Aveva cominciato a prosciugare i bilanci della società nel 2010: 24 mila euro quell’anno, 198 mila nel 2011 e 65 mila nel 2012.

Lo aveva fatto un po’ con prelievi in contanti e un po’ attraverso assegni circolari e bonifici a suoi conti correnti, ma sempre senza una valida giustificazione causale.

Finché, nel luglio del 2015, la “Car lux srl” di Porpetto, di cui era stato l’amministratore unico fino al settembre 2014, non fu dichiarata fallita.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Messaggero Veneto la comunità dei lettori

Video del giorno

I nomi della Rosa. Con Luciana Castellina e Stefano Massini, Francesco Bei e Karima Moual

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi