Contenuto riservato agli abbonati

Bullismo tra ragazzi dopo che gli insegnanti fanno la lista dei no vax: a Sacile scoppia il caso

PORDENONE. È finito nel bullismo online l’invito di alcuni insegnanti a contare in classe gli studenti con il Green pass. Il caso degli alunni non vaccinati e “bullizzati” nei gruppi WhatsApp è capitato in alcune superiori pordenonesi. «Un monitoraggio illegittimo a scuola», dice Simonetta Polmonari dirigente all’Isis Sacile-Brugnera e attiva nel sindacato Anp, che ha richiamato la norma per tutti. «Gli studenti entrano a scuola – indica Polmonari – senza alcun obbligo di passaporto verde vaccinale e nemmeno del test tampone».

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Messaggero Veneto la comunità dei lettori

Video del giorno

Prostituzione e violenze sessuali, sgominata a Bologna banda che reclutava giovani ragazze albanesi

Gallinella su purea di zucca, patate croccanti e cavolo riccio

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi