È il giorno delle elezioni comunali in Friuli Venezia Giulia: urne aperte alle 7, oltre 367 mila cittadini al voto

Si rinnovano i Consigli in 38 comuni, tra cui Pordenone e Trieste. Lunedì 4 lo scrutinio dopo le 15

UDINE. Domenica, 3 ottobre, alle 7 aprono i seggi elettorali in 38 comuni del Friuli Venezia Giulia. Da Trieste a Drenchia passando per Pordenone, 367.228 cittadini aventi diritto al voto, di cui 191.136 femmine e 176.092 maschi, si recheranno alle urne per eleggere i sindaci e i consigli comunali che resteranno in carica nei prossimi cinque anni. Domenica i seggi restano aperti dalle 7 alle 23, lunedì dalle 7 alle 15. Alla chiusura seguirà lo scrutinio dei voti.

PER APPROFONDIRE

L’insediamento dei presidenti

Sabato pomeriggio, alle 16, si sono insediati gli uffici di sezione, composti dal presidente, tre scrutatori, di cui uno, a scelta del presidente, ha assunto le funzioni di vicepresidente, e da un segretario. A questi si aggiungono le sezioni speciali negli ospedali, nelle case di riposo e nelle strutture sanitarie per garantire ai pazienti di esercitare il diritto di voto. Anche i pazienti Covid in cura a domicilio, le persone in quarantena e in isolamento fiduciario, possono votare a casa. Ma per farlo, gli interessati devono inviare la richiesta ai rispettivi comuni di residenza affinché attivino i servizi. Ieri pomeriggio, durante l’insediamento delle 454 sezioni, è stata effettuata l’autenticazione delle schede: in tutta la regione l’operazione si è conclusa senza registrare alcun problema.

  1. IN PROVINCIA DI UDINE. Dalle palestre alle stanze dei municipi, sezioni pronte in provincia di Udine: si scelgono 21 sindaci, bus navetta e seggi Covid itineranti
  2. IN PROVINCIA DI PORDENONE. Pordenone, allestiti tutti i seggi fuori dalle scuole: come votare e tutte le novità di queste elezioni

I comuni

Tra i 38 comuni al voto si contano due capoluoghi di provincia, si tratta di Trieste e Pordenone. Trieste è anche il comune con il maggior numero di residenti (202.123) che si contrappone a Drenchia, il comune più piccolo, con 134 abitanti. La maggior parte dei 38 comuni che oggi va al voto è composta da realtà piccole con meno di 15 mila residenti. Oltre questo paletto si andrà al ballottaggio se nessuno dei candidati sindaco supererà il 50 per cento dei consensi. Stiamo parlando di Trieste, Pordenone, Cordenons e San Vito al Tagliamento. A livello provinciale il voto è distribuito in modo non omogeneo: se la provincia di Udine assisterà all’elezione di 21 nuovi consigli comunali, quella di Pordenone dovrà accontentarsi della metà (11), mentre Gorizia è ferma a quattro e a Trieste si aggiunge solo Muggia.

LE LISTE. Comunali 2021, tutti i nomi dei candidati sindaco e degli aspiranti consiglieri
 

Voto nelle palestre

La novità di quest’anno è la distribuzione dei seggi che, in alcuni casi, sono stati allestiti nelle palestre per evitare di creare disagi e soprattutto la sospensione delle lezioni agli studenti. Pordenone ha seguito questa linea per evitare interruzioni all’anno scolastico già messo a dura prova dalle norme anti contagio.

LA MAPPA. Sono 9 i comuni virtuosi che non chiudono le scuole per le elezioni: ecco le città in Friuli che hanno spostato i seggi fuori dalle aule
 

Norme anti contagio

Nei seggi senza mascherina non si potrà accedere. Con naso e bocca coperti dalla mascherina che andrà rimossa solo per consentire l’identificazione, l’elettore dovrà depositare la scheda nell’urna. Per evitare assembramenti gli ingressi saranno contingentati e all’interno tutti dovranno mantenere il metro di distanza.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Tonga, case a pezzi e auto accartocciate tra le palme: il video del ministro del Commercio

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi