I seggi nelle palestre a Pordenone: l’alternativa alle scuole funziona

Gran parte degli elettori che domenica mattina si è recato a votare per le amministrative di Pordenone era informato del cambio di sito

PORDENONE. Qualcuno è arrivato sbagliando seggio, ma la gran parte degli elettori che domenica mattina si è recato a votare per le amministrative di Pordenone era informato del cambio di sito.

Il voto nelle palestre sembra per ora funzionare. Qualche problema di parcheggio in via Interna, qualche difficoltà di accesso in alcuni seggi per persone con difficoltà motoria, ma in generale l'allestimento alternativo è piaciuto agli elettori.

Pordenone, viaggio nel voto con i presidenti di seggio

Anche i residenti del quartiere di Torre, più penalizzati per la distanza dei seggi, non hanno desistito. Dipendenti comunali, volontari della protezione civile e alpini hanno cercato di agevolare i cittadini.

Entro mezzogiorno avevano già votato anche i candidati sindaco: il primo è stato Gianni Zanolin arrivato alle Gabelli alle 9.45; poi Vitto Claut alle 11.30 al pala Marrone (ex Fiera); infine Anna Ciriani alla palestra della scuola di via Udine alle 12.

Il candidato sindaco Alessandro Ciriani non vota perché risiede a Fiume Veneto.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Covid Watch. Ensovibep: cosa sappiamo del nuovo farmaco

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi