Contenuto riservato agli abbonati

Precipita da un pendio di 25 metri e muore, il ricordo della moglie: «Cinquant’anni di matrimonio, era la mia spalla»

PORDENONE. «È morto nel suo ambiente, durante un’uscita di caccia, che era la sua grande passione». Quando la notizia dell’improvvisa e tragica scomparsa di Giacomo Peruz, deceduto tragicamente nei boschi di Barcis, raggiunge la moglie Elena è come un fulmine a ciel sereno, anche se un presagio l’aveva avuto nel momento in cui non l’aveva visto rincasare l’altra sera, dopo essere uscito di casa per recarsi a caccia.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Messaggero Veneto la comunità dei lettori

Video del giorno

Tennis, l'esilio dorato di Djokovic nella sua Belgrado

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi