De Antoni stringe alleanze e pensa alla giunta Mazzilis assessore. Tanti consensi per Primus

COMEGLIANS

Il giorno dopo la vittoria il nuovo sindaco, Flavio De Antoni, è già al lavoro in municipio e ha contattato il collega di Ovaro per confermare le convenzioni sul personale. Sulla giunta anticipa il nome dell’assessore uscente Marco Mazzilis. Quello di De Antoni è un ritorno alla guida del suo Comune (fu sindaco per 15 anni fino al 2016), ma la passione è la stessa.


«Mi ha spinto a ricandidarmi – spiega – il gruppo che siamo riusciti a mettere in piedi, il fatto che il sindaco uscente non si ricandidava, il confronto con Marco Mazzilis e la passione. Si sono messe in gioco diverse persone, anche giovani, e l’idea di dare prospettiva a una piccola comunità come la nostra, a generazioni nuove che si affacciano all’amministrazione comunale mi motiva molto. Mi ha dato molta soddisfazione anche ricevere dai paesani il consenso per quanto già fatto anni prima da sindaco».

De Antoni analizza un responso, che lo ha visto avere la meglio con 178 voti, sull’altro candidato, Denis Mazzilis, fermo a 119: «Abbiamo avuto – osserva De Antoni – un vantaggio molto significativo: vuol dire che la gente ha apprezzato tutta la squadra (persone rappresentative del nostro comune e che ci vivono), ha apprezzato il programma (molto sintetico e concretizzabile), la sua chiarezza (è molto puntuale, di chi conosce problemi e risorse del territorio e con chi interfacciarsi). La cosa più importante, secondo me, è stata la squadra e che abbiamo tanti giovani. Marco Mazzilis è stato il più votato e questo indica l’apprezzamento per l’amministrazione comunale uscente, ma c’è anche chi ha preso tanti voti alla prima candidatura come Arianna Primus e sono state elette tutte le nostre quattro candidate donne».

Sulla futura giunta De Antoni si sbilancia solo sul nome di Mazzilis: «Gli altri – afferma – li decidiamo tutti assieme. In un mese, anche prima conto. Il Consiglio comunale si svolgerà, penso, verso la metà di ottobre».

Al rientro ieri in municipio De Antoni ha ritrovato solo una dipendente (altri 3 sono in pensione) di quando era già sindaco: «L’età media – riferisce-si è abbassata parecchio. Ho poi confermato la vicesegretaria, dopo aver parlato con il sindaco di Ovaro, Lino Not, con cui abbiamo in convenzione segreteria e uffici. La volontà è continuare su tali convenzioni con Ovaro. A breve mi incontrerò con lui. Al mio ritorno ho trovato le convenzioni solo tra due Comuni, anni fa invece si lavorava a livello di vallata». «Ora spetta a chi ha vinto – afferma Denis Mazzilis – portare avanti il suo programma e noi vigileremo. A noi preme molto ora la viabilità, è una necessità urgente: si avvicina l’inverno, affrontarlo così sarà difficile». —

T.A.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Milano, vigile in borghese spara un colpo in aria: disarmato da un gruppo di ragazzi

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi