Gira un video dove incita alla violenza e alla rivolta: la Polizia chiude per due mesi il locale del ristoratore che imita il duce

SEQUALS. Ha girato un video all'interno di un locale di cui è il contitolare, poi diffuso sui social, in cui alla presenza di alcuni avventori, incita alla violenza, alla rivolta e al giustizialismo nei confronti delle istituzioni, facendo, altresì, riferimento a gruppi organizzati e offendendo pesantemente le più alte cariche dello Stato, magistratura, forze dell'ordine.

Per questa ragione il questore di Pordenone, Marco Odorisio, per motivi di ordine pubblico ha disposto la chiusura per sessanta giorni di un pubblico esercizio di Sequals, il «Bar ristorante da Teodora», di cui è contitolare Ferdinando Polegato, il ristoratore che imita il duce e che in passato è stato denunciato dai carabinieri per vilipendio nei confronti della Repubblica e del Governo.

Mercoledì 6 ottobre agenti dell'Ufficio Polizia amministrativa e sicurezza (Upas) e della Digos di Pordenone hanno eseguito il provvedimento. Digos e Upas hanno individuato il filmato monitorando il flusso comunicativo che avviene attraverso l'uso dei social network, come Telegram e WhatsApp.

Hanno anche riscontrato come le condotte, che incitavano alla violenza ed alla rivolta, erano state anche riprese e stigmatizzate da network di comunicazione a rilevanza nazionale.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Tennis, l'esilio dorato di Djokovic nella sua Belgrado

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi