Contenuto riservato agli abbonati

«Incita alla rivolta in un video»: chiuso il ristorante di Polegato, il ristoratore che imita il duce

Il questore di Pordenone ha disposto 60 giorni di stop per motivi di ordine pubblico. Si valuta il ricorso al Tar

SEQUALS. Stop di 60 giorni, per motivi di ordine pubblico, al locale gestito da Ferdinando Polegato con la moglie a Sequals. Il questore di Pordenone Marco Odorisio ha sospeso la licenza al ristorante bar da Teodora, ai sensi dell’articolo 100 del testo unico delle leggi di pubblica sicurezza.

Il motivo? A precisarlo è la Questura in una nota: in un video girato nei giorni scorsi all’interno del locale e propalato sui social Polegato incitava, alla presenza di alcuni avventori, «alla violenza, alla rivolta e al giustizialismo nei confronti delle istituzioni, facendo, altresì, riferimento a gruppi organizzati».


Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Messaggero Veneto la comunità dei lettori

Video del giorno

L'operazione della Dia, le immagini dal drone

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi