Senza Green pass nel locale, due multati

Al bar Oddo sanzionati un cliente che stava giocando alle slot machines e anche il titolare per omessa sorveglianza

ruda

È di due persone sanzionate il bilancio di un controllo effettuato, nella giornata di lunedì, in un locale della Bassa friulana, nel comune di Ruda, dai carabinieri del Nucleo antisofisticazione e sanità di Udine, alla guida del capitano Fabio Gentilini.


I militari dell’Arma hanno multato un cliente perché stava giocando alle slot machines all’interno del bar Oddo, in via Alfonso Mosettig, senza il Green pass, obbligatorio all’interno di ristoranti e bar, palestre e piscine, musei, fiere e convegni, centri benessere, cinema e teatri. Multato anche il titolare del locale per non aver controllato. Per entrambi è scattata una multa pari a 400 euro ciascuno. Daniela Pocar, la moglie del titolare del bar Oddo, racconta l’accaduto e non nasconde l’amarezza. «Il nostro cliente aveva fatto il vaccino il giorno prima e pertanto non aveva ancora ricevuto il certificato verde – spiega –. Ha bevuto un caffè al banco e poi si è diretto subito verso la sala dove abbiamo le slot machines. Io non me ne sono accorta, non l’ho proprio visto perché ero da sola e stavo portando il caffè al tavolo ad altri clienti. O lavoriamo oppure facciamo i sorveglianti. Ci sono i cartelli in bella vista all’esterno e anche all’interno del nostro locale. Purtroppo questo cliente ha compiuto una leggerezza, che è costata 400 euro ciascuno. Una spesa di cui avremmo fatto volentieri a meno. Lavorare così non è facile. Bisognerebbe affidare a qualcuno il compito di vigilare ma è un servizio che costa e che, in tempi non facili per nessuno, non possiamo permetterci. Più di stare attenti non sappiamo davvero cosa fare. È chiaro che qualcosa può scappare». Il sindaco di Ruda, Franco Lenarduzzi, informato in merito all’accaduto, ricorda ai cittadini l’importanza di rispettare sempre le disposizioni normative. «Mi dispiace che i gestori del locale Oddo – le parole del primo cittadino – siano stati colti in difetto perché so che sono sempre attenti e scrupolosi nell’applicazione delle norme».

I carabinieri del Nas di Udine fanno sapere che le verifiche e i controlli, anche all’interno dei pubblici esercizi, proseguiranno e saranno intensificate ulteriormente. —



Video del giorno

Metropolis/13 Live Speciale Quirinale - Salti di fine stagione. Con Corrado Augias e Stefano Folli

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi