Contenuto riservato agli abbonati

Porto di Trieste, D’Agostino minaccia le dimissioni in caso di blocco a oltranza. I portuali: «Via il Green pass»

L’annuncio del presidente dello scalo nel caso in cui venerdì si concretizzasse la minaccia dei lavoratori portuali e le reazioni innescate

    TRIESTE. Zeno D’Agostino, presidente dell'Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Orientale, è pronto a dimettersi, venerdì 15 ottobre, giorno in cui entrerà in vigore l’obbligo di Green pass nei luoghi di lavoro, nel caso in cui i portuali concretizzassero la minaccia di blocco a oltranza delle attività, confermata durante il corteo di lunedì in città da Stefano Puzzer, portavoce del coordinamento lavoratori.

    Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

    Tutti i contenuti del sito

    1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

    Attiva Ora

    Noi Messaggero Veneto la comunità dei lettori

    Video del giorno

    Maneskin, il "moonwalk" di Damiano prima del «Saturday Night Live»

    Porridge di avena alla pera e nocciole

    Casa di Vita
    La guida allo shopping del Gruppo Gedi