Contenuto riservato agli abbonati

Guardia medica a singhiozzo da Pontebba a Gemona, l’allarme dei sindaci: servizi da riorganizzare

PONTEBBA. Cittadini costretti a telefonare in altre sedi per avere a disposizione la guardia medica. E carenza di medici che accettino di presidiare le zone più periferiche. Sono alcune delle criticità della sanità in Alto Friuli, con particolare riferimento a Valcanale e Canal del Ferro.

Presidi scoperti

Anche l’ultimo fine settimana non ha risparmiato problemi. Il presidio di guardia medica di Pontebba è rimasto scoperto dalle 8 alle 11 di domenica mattina.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Messaggero Veneto la comunità dei lettori

Video del giorno

Covid Watch. Ensovibep: cosa sappiamo del nuovo farmaco

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi