Contenuto riservato agli abbonati

Il 60% dei contratti di lavoro è scaduto, non quello dei dipendenti del Senato: per loro un aumento (più gli arretrati)

Pochi giorni fa palazzo Madama ha riconosciuto un adeguamento del 3%: in media 370 euro al mese. Tutto legittimo e sacrosanto: loro guadagnano 163 mila euro lordi all’anno, un operaio 16.500

UDINE. Secondo il report pubblicato dal Cnel, il consiglio nazionale dell’Economia e del lavoro, oltre il 60 per cento dei contratti collettivi è scaduto in diversi settori. Ad esclusione del pubblico impiego, i settori in cui si registra la maggior percentuale di contratti scaduti sono quello del credito e assicurazioni (85,7%), dei poligrafici e spettacolo (81,8%), dell’edilizia (72%). «Non possiamo parlare di Piano nazionale di ripresa e resilienza senza partire dai contratti scaduti e dalla qualità delle condizioni di lavoro, anche economiche, dei lavoratori, ormai datate», ha detto il presidente del Cnel, Tiziano Treu.

Ma,

Video del giorno

Ghiacciaio della Marmolada, il video della zona del crollo il giorno prima

Insalata di quinoa con ceci, fagiolini, cetrioli, more e noci con salsa al cocco e curry

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi