Farmacie oberate di chiamate «Un tampone? A San Silvestro»



Agende piene, telefoni che squillano, richieste ininterrotte di tamponi: picco di richieste di tamponi nelle farmacie.


«Siamo arrivati alla saturazione – ha affermato Francesco Innocente, presidente provinciale Federfarma, che gestisce una farmacia ad Azzano Decimo –. Pago un infermiere per fare tamponi 5 giorni la settimana: se a settembre si facevano 200 tamponi la settimana, adesso si arriva al doppio, ma le richieste sono decuplicate e la mia agenda è piena fino a Natale. «Un sostegno lo possono dare le farmacie che ancora non effettuano questo servizio. Come Federfarma saremmo disposti ad aiutare».

Ha deciso di riservare la pausa pranzo (dalle 13.30 alle 15) per effettuare tamponi il lunedì, mercoledì e venerdì Maurizio D’Andrea di Roveredo in Piano. «Li faccio personalmente e non voglio coinvolgere il mio personale – ha spiegato –. La mia agenda è piena fino a dicembre e mi arrivano telefonate ogni minuto, le ho cronometrate, per la richiesta di tamponi, anche da Sacile o Pordenone».

Le farmacie sono le più gettonate perché possono effettuare tamponi a prezzi calmierati (15 euro e 5 per i minorenni), mentre le strutture private li fanno pagare quasi il doppio. Due o tre tamponi l’ora per l’intera giornata: questa l’organizzazione della Farmacia Libertà, in città. «Da settembre a oggi le richieste sono aumentate del 400 per cento – ha spiegato Paola Scramoncin –. Noi abbiamo prenotazioni fino al 30 novembre, ma ci arrivano fino a 200 richieste al giorno di tamponi: è auspicabile venga introdotta un’agenda condivisa in cui l’utente può verificare le disponibilità e prenotarsi direttamente».

Tamponi tutti i pomeriggi e le mattine del lunedì, venerdì e sabato alla farmacia Perissinotti di Cordenons. «Fino a fine ottobre non ho posto – ha spiegato Anna Perissinotti – e e per fortuna a Cordenons le farmacie che fanno questo servizio sono passate da due a quattro. Il telefono squilla sempre ma noi cerchiamo di far fronte alle richieste, con una che gestisce telefonate e informazioni su tamponi e Green pass».

Nel sito del Comune di Pordenone è possibile prenotare il tampone nella farmacia comunale di via Cappuccini. A ieri, i primi posti liberi si registravano alle 16.25 del 31 dicembre (con un unico buco alle 9.45 del 4 novembre, forse per una disdetta). —



Video del giorno

La Notre-Dame virtuale batte sul tempo la cattedrale reale. Ma attenzione alle vertigini

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi