Contenuto riservato agli abbonati

Morta l’ex funzionaria di banca accusata di truffare i clienti

TOLMEZZO. Se n’è andata prima di riuscire a chiudere i conti con la giustizia. Michela Chiaruttini, 58enne di Enemonzo, voleva dimostrare a tutti i costi di non c’entrare nulla con quelle accuse che l’avevano inghiottita, mettendo in discussione la sua onestà e la sua professionalità, trascinandola nel bàratro. Ex funzionaria della filiale di Tolmezzo dell’Ubi Banco di Brescia, è morta martedì all’ospedale tolmezzino, dove era stata ricoverata per un peggioramento delle sue condizioni di salute.


Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Messaggero Veneto la comunità dei lettori

Video del giorno

Tumori. Le nuove frontiere della biopsia liquida: a caccia di esosomi per identificare metastasi

Torta di grano saraceno con mirtilli e mele

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi