Contenuto riservato agli abbonati

Il 5G arriva a Udine: accesi 13 ripetitori di nuova generazione, altre 34 domande aspettano il via libera

UDINE. Sono stati attivati in città i primi ripetitori che sfruttano le frequenze dedicate al 5G. Un’accensione ritardata rispetto ad altri territori della regione, perché accompagnata dall’atto con il quale un anno e mezzo fa il sindaco Pietro Fontanini aveva disposto lo stop all’installazione agli impianti che replicano il segnale derivato dalla quinta generazione degli standard di trasmissione della telefonia cellulare.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Messaggero Veneto la comunità dei lettori

Video del giorno

Valanga sulla pista da sci in Val d'Aosta, gravissimo un addetto alla sicurezza

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi