Contenuto riservato agli abbonati

La polizia arresta un giovane, gli amici si ribellano e filmano

Il 113 chiamato per molestie ai passanti in centro a Pordenone. Utilizzato lo spray al peperoncino. Le accuse di razzismo agli agenti fruttano 4 denunce. L’avvocato: «Inaccettabile»

PORDENONE. Un arresto per resistenza e violenza a pubblico ufficiale viene ripreso in un video che diventa virale: il fratello e alcuni amici del giovane arrestato, un ventenne italiano di origine straniera, filmano gli agenti delle Volanti durante il controllo. La situazione è tesa, al punto che viene usato lo spray al peperoncino e, durante la colluttazione, alcuni agenti restano lievemente feriti.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Messaggero Veneto la comunità dei lettori

Video del giorno

No Vax, il dentista col braccio in silicone: "Una provocazione, mi sono vaccinato il giorno dopo"

Mousse alla nocciola e cioccolato, clementina e cardamomo

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi