Contenuto riservato agli abbonati

Senza Green pass in dieci rimangono a casa, 21 hanno già chiesto il trasferimento: la Pediatria è a corto di infermiere

L’allarme della Uil: situazione insostenibile dalla scorsa primavera

UDINE. La clinica pediatrica del Santa Maria della Misericordia è in sofferenza. La causa è la carenza del personale infermieristico. Una situazione difficile già in tempi di pandemia, che si è aggravata con l’entrata in vigore dell’obbligo di Green pass. Solo ieri sono state 10 le infermiere rimaste a casa, chi per malattia, chi per esonero. «Alla Direzione aziendale è stato sottoposto il problema molteplici volte da parte dei lavoratori, a più livelli di confronto, senza aver mai ottenuto soluzioni concrete per sanare le criticità», rileva il segretario regionale della Uil Fpl, Stefano Bressan, facendosi portavoce del malcontento degli addetti ai lavori.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Messaggero Veneto la comunità dei lettori

Video del giorno

Animali altruisti: la storia di Koko, la gorilla che adottò il gattino

Insalata di gallina, radicchio, mandorle, melagrana e cipolla

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi