Udine, il sindaco Fontanini invia una lettera ai giornali: «Non si chiama Dacia Arena, il suo nome è stadio Friuli»

La denominazione ufficiale risale al 1976, anno della costruzione dell'impianto: “Nell'ambito del contratto, all'articolo 5, è sancito il divieto di cambiare il nome dello Stadio Friuli”, ha ricordato il primo cittadino

UDINE. “Lo stadio Friuli non si può chiamare Dacia Arena”. A ribadirlo, in una nota, è il sindaco di Udine, Pietro Fontanini, che ricorda come “la denominazione ufficiale risale al 1976, anno della costruzione dell'impianto. Importanti lavori di adeguamento sono poi stati eseguiti in occasione dei Campionati Mondiali di Calcio del 1990.

Successivamente, il 29 marzo 2013, è stato stipulato tra il Comune di Udine e l’Udinese Calcio il contratto con cui veniva effettuato il trasferimento alla società del diritto di superficie, comprensivo della proprietà superficiaria sull'area dello Stadio, operazione finalizzata alla valorizzazione della struttura attraverso la ristrutturazione dell'impianto esistente e la sua gestione”.

 

“Nell'ambito del contratto, all'articolo 5, è sancito il divieto di cambiare il nome dello Stadio Friuli”, ricorda Fontanini.

“Risulta, quindi, evidente che la denominazione Dacia Arena costituisce un evidente errore informativo. Inoltre, l'ipotesi che questo nome sia stato indicato dall’Udinese Calcio costituisce un evidente inadempimento al contratto. Invito, quindi, gli organi di stampa a riportare nelle cronache sportive il reale nome dell'impianto, ovvero Stadio Friuli".

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Parolacce, gaffe, piazzate: ecco tutti gli show di Massimo Ferrero

Insalata di gallina, radicchio, mandorle, melagrana e cipolla

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi