Contenuto riservato agli abbonati

I conti in rosso della sanità regionale: segno meno per tutte le Aziende

Saldo positivo solo per Friuli occidentale, Arcs, Burlo e Cro di Aviano grazie ai rimborsi Covid 

UDINE. Pandemia a parte, le finanze delle aziende sanitarie della regione restano in rosso. Le stime non lasciano ombra di dubbio, a fine anno serviranno 55 milioni euro per coprire i costi complessivi, di cui 28,6 spesi per fronteggiare la pandemia da Sars-CoV2.

Come sempre ci penserà la Regione a coprire le carenze, tant’è che il vicegovernatore con delega alla Salute, Riccardo Riccardi assicura: «Con i rimborsi Covid dallo Stato, il sistema sanitario è in equilibrio e se da Roma non arriveranno tutti i soldi saneremo le mancanze in assestamento di bilancio».

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Messaggero Veneto la comunità dei lettori

Video del giorno

Hawaii, l'incontro inaspettato è da brividi: fotografo si imbatte in uno squalo bianco mentre nuota

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi