Contenuto riservato agli abbonati

Lo chef Matias Perdomo: «Da voi si respirano il rispetto della territorialità e la memoria delle tradizioni»

È un habituè di Ein Prosit, dove viene sempre con rinnovato entusiasmo. Matias Perdomo, 41 anni, chef nato in Uruguay ma ormai milanese di adozione (il suo ristorante Contraste ha una stella Michelin), sarà il protagonista, assieme a Giuseppe Iannotti (Kresios, Telese Terme, una stella Michelin) della cena al Vitello d’Oro in programma domenica 24 ottobre.

«Amo le persone che organizzano questa manifestazione - dice Perdomo - , rappresentano per me uno stimolo incredibile per poter collaborare con loro.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Messaggero Veneto la comunità dei lettori

Video del giorno

L'operazione della Dia, le immagini dal drone

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi