A Trieste in centinaia al corteo contro il Green pass

TRIESTE. Il corteo no Green pass è partito da Domio alle 9.20 di mercoledì 27 ottobre. Se all’ora del raduno – fissato alle 9 dagli organizzatori (un gruppo di portuali appoggiati dal Coordinamento 15 ottobre ) – la maggior parte dei manifestanti doveva ancora arrivare, nel giro di una ventina di minuti le fila si sono man mano ingrossate, fino a contare qualche centinaia di persone.

Un po’ di numeri: secondo le forze dell’ordine ci sono 400 persone; gli organizzatori ne calcolano invece oltre mille.

In prima fila ben visibili le pettorine gialle dei portuali ma, a detta degli organizzatori, al corteo partecipano anche lavoratori provenienti da altri settori: alcuni autisti della Trieste trasporti, operai della Flex e della Wartsila. Presente anche il variegato mondo dei No green pass.

Il portavoce Stefano Puzzer ha subito preso le parola: “Giovedì avremo la risposta da parte de Consiglio dei ministri e poi deciderà il consiglio del popolo.

Se dal governo non otterremo le risposte che cerchiamo continueremo a manifestare pacificamente”. E giù lo slogan: “La gente come noi non molla mai”.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Il drago che "sorge" dalle foreste distrutte: l'imponente scultura per non dimenticare la tempesta Vaia

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi