Effetto Covid in Fvg, sono 5 mila i posti di lavoro persi nel settore terziario

UDINE. Sono circa 5mila i posti di lavoro andati in fumo nel 2020 nel terziario del Friuli Venezia Giulia, il comparto maggiormente penalizzato dalla pandemia. Altri 40 mila lavoratori sono stati considerati a rischio a inizio 2021, ma fortunatamente, a metà anno, si è registrata una tenuta dell’indicatore congiunturale relativo ai livelli occupazionali.

Sono alcuni dei dati emersi da un’indagine di Format Research e Ires Fvg sugli effetti dell’emergenza Covid in regione. «In una regione in cui il saldo occupazionale anche nei primi mesi del 2021 resta positivo, il terziario è sicuramente uno dei settori economici più colpiti dall’emergenza - commenta l’assessore regionale al Lavoro, Alessia Rosolen -. Accompagnare le imprese e i lavoratori di questo settore nelle trasformazioni in atto nel mercato del lavoro è una nostra priorità».

La collaborazione con le associazioni di categoria «c’è già e siamo pronti - aggiunge Rosolen - a ragionare assieme su quali azioni mettere in campo a partire dalla nuova programmazione regionale del Fse 2021-27».

Nel Piano "Apprendiamo & Lavoriamo in Fvg”, il documento che accompagnerà le politiche di formazione e occupazione per i prossimi sette anni - continua Rosolen - abbiamo «già introdotto alcune importanti novità tra cui la formazione continua per le imprese al fine di sostenere l’adattamento dei lavoratori occupati all’innovazione dei processi organizzativi e dei servizi e un maggiore coinvolgimento delle aziende nell’incrocio domanda e offerta».

Tra gli altri contenuti del report di Format, anche l’analisi su smart working: il 41% delle imprese del terziario Fvg vi ha fatto ricorso in pandemia e, di queste, il 62% intende continuare a farlo anche in futuro.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Il drago che "sorge" dalle foreste distrutte: l'imponente scultura per non dimenticare la tempesta Vaia

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi