Contenuto riservato agli abbonati

La moglie è positiva, il marito va in farmacia per restituire i tamponi non più necessari: rispedito a casa per rispettare la quarantena

UDINE. Le posizioni sbandierate dal farmacista di Cussignacco, Federico Montoro, sono diventate motivo di soddisfazione per alcuni cittadini. La “fama” dell’operatore sanitario conquistata prima per essersi scagliato contro le istituzioni, tacciate di aver inventato il Covid, poi per aver criticato «gli organi di stampa di proprietà del Demonio» e i poteri forti, è in crescita. Tanto che ieri, davanti alla sua farmacia di via Lea D’Orlandi, è apparso uno striscione con la scritta “Siete i nostri angeli.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Messaggero Veneto la comunità dei lettori

Video del giorno

Animali altruisti: la storia di Koko, la gorilla che adottò il gattino

Insalata di gallina, radicchio, mandorle, melagrana e cipolla

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi