Dopo tre anni riparte il progetto della ciclabile dei tre comuni

Stipulato il contratto con la nuova impresa: stanziati 600 mila euro per i lavori Il percorso turistico collegherà San Giorgio di Nogaro, Porpetto e Carlino



SAN GIORGIO DI NOGARO


Dopo più di tre anni, e la rinuncia dell’impresa vincitrice del bando, l’itinerario ciclo turistico tra i comuni di Porpetto, San Giorgio di Nogaro e Carlino, è pronto finalmente a partire con il lotto Statale 14-località Galli, non appena l’Ufficio tecnico di San Giorgio avrà stipulato il contratto con la Euroscavi Srl di Mirano, subentrata dopo che la Feroli & C. Srl di Tramonti di Sotto aveva dato forfait. Costo dell’opera 660 mila euro, di cui 300 messi a disposizione dell’ex Uti Riviera friulana e 330 di fondi propri di San Giorgio.

L’itinerario ciclabile, è un percorso legato al turismo lento che collegherà l’area delle risorgive e del biotopo di Porpetto, alle Valli da pesca, al bosco, e ai siti archeologici di Carlino, passando per il territorio di San Giorgio di Nogaro, i suoi corsi d’acqua e i paesaggi naturalistici. Il lotto in questione riguarda il tratto del percorso ciclabile in comune di San Giorgio che va dalla Statale 14 con via Toppo Wassermann (Strada provinciale 118) fino all’abitato di località Galli. Questo tratto di ciclabile era da tempo richiesto dagli abitanti della frazione di Zellina, essendo via Toppo una strada stretta e trafficata dove le biciclette non trovano posto. Percorrere questa strada in bicicletta è molto rischioso: ora verrà data finalmente risposta e allo stesso tempo collegherà i tre paesi. La precedente amministrazione comunale aveva fatto pressione sulla Regione Fvg e su Strade Fvg per la realizzazione di una rotatoria con annesso passaggio ciclabile all’intersezione tra la Sr14, via Toppo Wassermann (Sp 118) e via Boscat, all’ingresso di Zellina, per mettere in sicurezza anche l’attraversamento. Questo consentirebbe ai ciclisti di arrivare dalla Sr14 di Zellina a Carlino, dopo che l’amministrazione carlinese completerà il suo tratto della ciclabile.

Per dare continuità al percorso che da Porpetto arriva a San Giorgio, invece il Comune di San Giorgio a seguito di un accordo con quello di Porpetto, realizzerà la cinquantina di metri in territorio porpettese per unire i due tratti del percorso. A oggi, infatti, la ciclabile porpettese arriva fino alla nuova rotonda: mancano pochi metri per ricongiungersi con quella sangiorgina, e questi metri vanno realizzati.

L’opera denominata “Opere di realizzazione del percorso ciclo-turistico per il collegamento tra i comuni di Porpetto- San Giorgio di Nogaro e Carlino, Primo Lotto”, per la spesa complessiva di euro 660 mila euro, era stata inserita nel Piano Triennale delle Opere Pubbliche 2018-2020 e con successiva variazione di bilancio di previsione si era provveduto alla copertura della maggiore spesa di euro 330 mila euro con fondi propri dell’amministrazione comunale di San Giorgio di Nogaro. —



Video del giorno

Metropolis/15, Bonino: "Casellati ha esposto la sua persona e l'istituzione che rappresenta. Non si fa"

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi