Il comitato: «Necessario rivitalizzare il centro»

Sesto al Reghena

«Una politica per il centro storico? Manca da molto tempo a Sesto al Reghena. In realtà, negli ultimi decenni forse non c’è mai stata. E non se la prendano i vari assessori che si sono passati la staffetta, non vogliamo dire che è colpa loro. Tanto meno intendiamo lasciare il cerino sull’ultima in carica che era (ha dato di recente le dimissioni) tra gli assessori più operativi dell’attuale giunta. Il problema c’è, è chiaro. Il centro storico di Sesto non ha futuro perché non ha direzione. Non c’è una visione su quello che dovrebbe essere, non una strategia, e quindi nessuna mossa tattica. Si galleggia»: lo afferma il comitato Ridiamo vita a Sesto.


Gli attivisti osservano: «Nessuna idea per il turismo e il commercio di uno dei Borghi più belli d’Italia. Infatti, a Sesto, ricca di risorse e di bellezze paesaggistiche e archeologiche, alcuni esercizi stanno per chiudere o sono costretti a ridurre l’attività. Pensiamo ai ristoranti che non hanno (o quasi) più clienti a pranzo». Il comitato cita a tal proposito le parole di un esercente: «Riteniamo sia arrivato il momento, invece di sparlarci addosso, di affrontare con serietà il problema, trovando soluzioni che soddisfino commercianti e cittadini». Piazza Castello, «cuore del borgo, seppur rifatta e sufficientemente pulita e ordinata – conclude il comitato –, specie al mattino è un luogo di grande tristezza, che si anima un poco soltanto nei fine settimana». —



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Video del giorno

Metropolis/15, Bonino: "Casellati ha esposto la sua persona e l'istituzione che rappresenta. Non si fa"

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi