Non rientra da una escursione, trovato morto un turista austriaco: era precipitato in un vallone

PALUZZA.  È stato ritrovato senza vita  durante il primo sorvolo dell'elicottero della Protezione Civile l’escursionista austriaco di 41 anni di Mauthen,  disperso dalla sera di sabato 30.

Il suo corpo è stato avvistato, nella mattina di domenica 31 ottobre, nel vallone della Chianevate, nel gruppo Coglians Chianevate a quota 2250 sotto Creta Monumenz, dalla quale è probabile sia precipitato per un centinaio di metri.

Una volta ricevuta l'autorizzazione dal magistrato la salma è stata recuperata dall'elicottero e condotta al cimitero di Paluzza in attesa dei parenti.

Alle operazioni hanno preso parte i soccorritori della stazione Forni Avoltri del Soccorso Alpino e Speleologico e la Guardia di Finanza: pronti a collaborare c'erano anche i Vigili del Fuoco.

L'allarme era arrivato al Soccorso Alpino regionale tramite il centro di coordinamento internazionale di Thörl Maglern. L'auto dell'uomo era stata ritrovata non lontano da Passo Monte Croce Carnico in territorio austriaco e dopo alcune ricerche effettuate con gli operatori telefonici si era rilevato che l'ultima cella telefonica era stata agganciata sul Monte Zoncolan.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Covid Watch. Ensovibep: cosa sappiamo del nuovo farmaco

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi