Contenuto riservato agli abbonati

Feste organizzate per Halloween, poi annullate su Whatsapp: nessun rimborso per i biglietti acquistati dagli studenti

Gli eventi organizzati con il passa parola e poi cancellati via Whatsapp: tanti giovani avevano anticipato i soldi per l’ingresso

UDINE. Un invito con il passa parola. Che si è esteso a centinaia di ragazzi adolescenti – quasi tutti studenti delle scuole superiori della città o della provincia – per la festa di Halloween.

Festa che però non c’è stata: l’evento è saltato dopo essere stato annullato il pomeriggio del 31 ottobre. Sempre con il passaparola, questa volta attraverso un messaggio su Whatsapp, suscitando evidentemente la delusione dei ragazzi già pronti a partecipare ai festeggiamenti di importazione americana.


Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Messaggero Veneto la comunità dei lettori

Video del giorno

Covid Watch. Ensovibep: cosa sappiamo del nuovo farmaco

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi