Contenuto riservato agli abbonati

Finte vaccinazioni ai bambini, Emanuela Petrillo condannata dalla Corte dei Conti: dovrà risarcire mezzo milione all’Azienda sanitaria

UDINE. Emanuela Petrillo, l’ex assistente sanitaria di Spresiano (Treviso), accusata di aver finto di iniettare la dose vaccinale a centinaia di bambini, tra il 2009 e il 2017, dovrà risarcire con 550 mila euro l’Azienda sanitaria universitaria Friuli Centrale. Lo stabilisce una sentenza pronunciata dalla Corte dei Conti.

DAL NOSTRO ARCHIVIO/

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Messaggero Veneto la comunità dei lettori

Video del giorno

Calcio, giornalista molestata in diretta tv dopo Empoli-Fiorentina

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi