Contenuto riservato agli abbonati

Soccorritori mobilitati per uno sconosciuto sul ponte Giulio

Vigili del fuoco impegnati, domenica e la notte precedente, a Maniago

MANIAGO. Stavano transitando sul nuovo Ponte Giulio di Maniago in auto, la notte fra sabato 6 e domenica 7 novembre, quando hanno visto una persona che fumava appoggiata alla spalletta del manufatto che permette di bypassare il torrente Cellina.

Insospettiti, pochi minuti dopo hanno invertito la marcia e hanno ripercorso lo stesso tragitto, stavolta non scorgendo alcuna persona. A quel punto i ragazzi hanno dato l'allarme, temendo che la persona sconosciuta potesse essere caduta al di sotto da un’altezza di oltre dieci metri.

Mobilitate

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Messaggero Veneto la comunità dei lettori

Video del giorno

Dentro il "Mostro del Mar Caspio", l'aereo sovietico spento per sempre 30 anni fa

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi