Contenuto riservato agli abbonati

Uccise l’ex fidanzata e si oppone a far adottare la figlia ai nonni

Mariella Zanier (quarta da sinistra), mamma di Lisa Puzzoli, intervenuta all’incontro

GEMONA. Sembrava cosa fatta. E invece, dal carcere dov’è rinchiuso, è arrivato l’altolà di Vincenzo Manduca.

L’ex macellaio, oggi 35enne, di Santa Sofia di Forlì, reo confesso dell’omicidio della compagna Lisa Puzzoli, uccisa all’età di 21 anni con nove coltellate il 31 luglio del 2017, a Villaorba di Basiliano, ha presentato ricorso contro l’adozione che i nonni, genitori della vittima, avevano ottenuto della figlia rimasta orfana della mamma.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Messaggero Veneto la comunità dei lettori

Video del giorno

Studenti in piazza a Torino, scontri con la polizia

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi