La casa prende fuoco Il padre si sveglia e salva moglie e figlie

Le fiamme sono partite dal pergolato. L’abitazione inagibile I vigili del fuoco, con rinforzi, hanno lavorato per oltre 14 ore

SESTO AL REGHENA

Il crepitio delle fiamme che avvolgevano il pergolato della villetta ha svegliato domenica notte un papà di Sesto al Reghena, che è riuscito così a mettere in salvo moglie e figlie. La tettoia in legno della bifamiliare, per cause ora al vaglio dei figli del fuoco, stava bruciando. L’incendio si è propagato rapidamente al tetto in legno della villetta in via Cortinovis. Sul posto sono accorsi in forze i vigili del fuoco, che sono riusciti, grazie al loro tempestivo intervento a circoscrivere il rogo. I genitori e le due figlie non hanno riportato conseguenze, ma sono stati evacuati. La loro abitazione è inagibile.


Il violento incendio è divampato poco prima di mezzanotte. Dopo l’arrivo delle prime due squadre dal distaccamento dei pompieri di San Vito al Tagliamento, sono stati inviati rinforzi dalla centrale di Pordenone: l’autoscala per una gestione in altezza dell’intervento e una botte per supporto idrico. Alle operazioni di spegnimento hanno collaborato anche i pompieri del vicino distaccamento di Portogruaro. Un dispiegamento di forze imponente, necessario però vista la dinamica dell’incendio e la sua localizzazione in un quartiere residenziale, di recente lottizzazione.

I vigili del fuoco hanno lavorato poi tutta la notte per domare le fiamme e mettere in sicurezza l’abitazione, dichiarata inagibile. Dopo aver domato le fiamme, infatti, sono incominciate le operazioni di smassamento. I pompieri hanno verificato che non stessero covando altri focolai. Sul posto sono stati chiamati anche i carabinieri della stazione di Cordovado per gli accertamenti del caso, che hanno escluso ipotesi dolose. I vigili del fuoco di San Vito hanno concluso l’intervento ieri alle 14.30: sul tetto è stata collocata una copertura provvisoria. L’ipotesi è che il rogo sia scoppiato tuttavia per cause accidentali.

Il sindaco di Sesto al Reghena Marcello Del Zotto ha verificato subito se la famiglia avesse bisogno di una sistemazione, ma i proprietari della villetta interessata dall’incendio avevano già provveduto a trovare un alloggio temporaneo. «Sono scossi dall’accaduto, ma l’incendio è stato circoscritto, avrebbe potuto avere conseguenze peggiori», ha osservato il sindaco.–

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Tonga, case a pezzi e auto accartocciate tra le palme: il video del ministro del Commercio

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi