Contenuto riservato agli abbonati

Dal borgo di Aonedis alle praterie texane: la sfida del cowboy Luca che doma i cavalli

Partito da San Daniele con un visto per meriti sportivi, a 20 anni è il più giovane addestratore italiano negli Stati uniti 

SAN DANIELE. A quattro anni già sussurrava ai cavalli. E si capiva che per Luca Cozzo, stella dell’equitazione cresciuta a Aonedis in un borgo verde e silenzioso alle spalle dei prosciuttifici, il futuro era altrove.

Era un timido adolescente quando prese un aereo diretto in Kentucky per rincorrere il suo sogno.

A gennaio, in piena pandemia, il ventenne di San Daniele è riuscito a ottenere dal console americano in Italia un visto per meriti sportivi e a volare in Texas per raggiungere uno dei più prestigiosi ranch al mondo dove lavora come addestratore e ogni giorno monta decine di cavalli che valgono oltre 200 mila dollari ciascuno.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Messaggero Veneto la comunità dei lettori

Video del giorno

Parolacce, gaffe, piazzate: ecco tutti gli show di Massimo Ferrero

Insalata di gallina, radicchio, mandorle, melagrana e cipolla

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi