L’assessore Pecile si dimette Mini rimpasto nell’esecutivo

L’ex componente della giunta: «Una decisione dettata da motivi personali» In consiglio comunale entra Francesca Da Pozzo. Lunedì in Aula la surroga

/ Fagagna

L’assessore alla Cultura e alla comunicazione Chiara Pecile a metà mandato ha deciso martedì di rassegnare le proprie dimissioni, per motivi personali, dalla carica di assessore e consigliere del Comune di Fagagna.


La decisione è stata maturata nei mesi scorsi e condivisa con l’intero gruppo politico di appartenenza “Insieme per Fagagna” gruppo di maggioranza che siede in consiglio con otto rappresentanti compreso il sindaco Daniele Chiarvesio.

«Per me è stata una scelta difficile e combattuta perché non posso dimenticare di essere stata eletta con ben 156 preferenze, per me è stata una forte chiamata al senso di responsabilità, ma proprio per questo ho deciso di compiere questo sofferto passo in quanto non potevo garantire lo stesso impegno che avevo inizialmente».

L’ormai ex assessore aveva iniziato la sua carriera politica sempre nelle file di “Insieme per Fagagna” nel 2014 con la carica di consigliere comunale con delega ai rapporti internazionali e gemellaggi.

«Ringrazio i cittadini che sono stati i primi ad avere creduto in me e nelle mie potenzialità e verso i quali mi impegnerò ugualmente ad essere un punto di riferimento, soprattutto per Villalta» aggiunge Pecile. Chiara Pecile ha continuato nel suo mandato con la programmazione delle stagioni teatrali artistiche (tra cui Art tal ort) e cinematografiche che saranno comunque portate avanti con la collaborazione della Pro Loco e, dei borghi di Fagagna a cui va il ringraziamento da parte dell’ex consigliera. Nel prossimo consiglio comunale convocato per lunedì 29 alle 18.30 entrerà la prima dei non eletti nella lista Insieme per Fagagna professoressa Francesca Da Pozzo che ha già accettato la carica.

In questi giorni il sindaco Daniele Chiarvesio sta valutando l’individuazione del nuovo assessore. «Le deleghe verranno redistribuite tenendo conto delle specificità dei componenti della giunta» avverte Chiarvesio, annunciando un mini rimpasto all’interno del proprio esecutivo.

«Dispiace perdere la competente professionalità e dedizione al paese di Chiara Pecile – afferma Chiarvesio – allo stesso tempo, proprio perché ha manifestato l’impossibilità a continuare il servizio fin qui svolto in maniera egregia, rispettiamo la sua scelta personale che non ha alcun risvolto politico. La ringrazio a nome mio e dell’intera giunta per il suo impegno sia come consigliere comunale nei cinque anni precedenti come assessore e valido supporto a tutta l’attività amministrativa, il rapporto con la gente e in particolare con cittadini di Villalta e le associazioni culturali». —

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Milano, vigile in borghese spara un colpo in aria: disarmato da un gruppo di ragazzi

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi