Contenuto riservato agli abbonati

Prima l’intervento al ginocchio, un mese dopo la morte per un infarto: la figlia presenta un esposto in Procura

SAN GIORGIO DI NOGARO. È morto a distanza di poche settimane da un intervento al ginocchio. Ora una delle figlie vuole sapere se ci sia stato un nesso fatale, tra l’operazione e la morte dell’anziano genitore, un ottantenne residente a San Giorgio di Nogaro.

Così – con il patrocino dell’avvocato Mariolina Costantini – la donna ha presentato un esposto alla Procura della Repubblica di Venezia e il pubblico ministero Giovanni Zorzi ha deciso di procedere con gli accertamenti del caso, disponendo l’autopsia.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Messaggero Veneto la comunità dei lettori

Video del giorno

Maneskin, il "moonwalk" di Damiano prima del «Saturday Night Live»

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi