Contenuto riservato agli abbonati

Disinnescata la bomba del Fella fra strade e paesi svuotati

MALBORGHETTO VALBRUNA. Sabato 27 novembre per oltre due ore a Malborghetto il tempo si è “fermato”.

Niente auto in transito, niente treni, case vuote nelle frazioni evacuate di Santa Caterina e Bagni di Lusnizza.

Tutto questo per le operazioni di disinnesco della bomba di produzione americana, risalente alla seconda guerra mondiale, ritrovata sul greto del fiume Fella e disinnescata dagli artificieri del 3° Reggimento genio guastatori Udine.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Messaggero Veneto la comunità dei lettori

Video del giorno

Stefano, vita da crossdresser: "Sono padre, marito, eterosessuale e mi vesto da donna"

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi