Il Contratto di fiume apre alla fase partecipata per valorizzare lo Judrio

Edo Calligaris / ROMANS

Il Contratto di Fiume Judrio apre la fase partecipata, aperta a tutti gli interessati (iscrizioni ai riferimenti del Consorzio di Bonifica). Il Contratto di Fiume Judrio, al quale anche il Comune di Romans d’Isonzo ha aderito, rappresenta uno strumento che vuol dedicarsi alla tutela ed alla valorizzazione della risorsa idrica e dei territori che il corso d’acqua attraversa: a partire da ieri e nel corso del mese di dicembre apre l’importante fase del percorso partecipato, aperto al pubblico. Si realizza mediante la sottoscrizione di un accordo volontario tra soggetti diversi pubblici e privati (portatori di interesse) che, tutti insieme, elaborano una pianificazione strategica negoziata per la riqualificazione e tutela del bacino fluviale. I soggetti aderenti al Cdf definiscono un Programma d’azione (Pa) condiviso e si impegnano ad attuarlo attraverso la firma di un accordo. Per maggiori informazioni è possibile visionare il sito all’indirizzo: http: //cdfjudrio. it, oppure ci si può rivolgere al Consorzio di Bonifica della Venezia Giulia, ente incaricato della gestione del Contratto. Gli incontri sono complementari l’uno all’altro, seguendo un programma di discussione e approfondimento che è stato già illustrato a Ronchi dei Legionari, nella sede del Consorzio. Seguirà il primo appuntamento operativo, che si terrà domani a Romans d’isonzo, nella sala del centro culturale di casa Pasiani–Candussi, poi, via via, seguiranno gli altri appuntamenti. Al Contratto di Fiume Judrio, al fianco del Consorzio di Bonifica e dell’Associazione Judrio (promotrice dell’iniziativa), aderiscono i Comuni di Stregna, Prepotto, Dolegna, Cormons, San Giovanni al Natisone, Corno di Rosazzo, Capriva del Friuli, Moraro, Medea, Romans d’Isonzo e Chiopris Viscone.


Gli obiettivi sono la riduzione dell’inquinamento delle acque; la difesa idraulica, protezione dal dissesto idrogeologico; la rinaturalizzazione, il miglioramento paesaggistico e la valorizzazione ambientale; l’ottimizzazione delle risorse idriche; la promozione e lo sviluppo del territorio. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

La Notre-Dame virtuale batte sul tempo la cattedrale reale. Ma attenzione alle vertigini

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi