Dem e M5s all’attacco sull’aumento dell’Irpef

«Il Comune di Pordenone eviti di triplicare l’addizionale Irpef tagliando le spese non indispensabili e chiedendo aiuto alla Regione per pagare i maggiori costi legati alle utenze. Mentre il governo Draghi ridurrà le tasse, il sindaco Ciriani le vuole aumentare. Per anni abbiamo chiesto un piano di contenimento della spesa corrente, cresciuta anche per finanziare iniziative non certo indispensabili come dimostrano il contributo di 145 mila euro concesso per un nuovo campo da tennis e quello di 12 mila euro per l’organizzazione di un picnic al parco di San Valentino». Lo sostengono i consiglieri dem Nicola Conficoni e Fausto Tomasello.

L’assessore al bilancio Emanuele Loperfido ha prospettato un aumento dei costi pari a 3,5 milioni: «Se non vogliamo pesare sui servizi – aveva detto – l’unica possibilità è l’aumento, a malincuore, dell’addizionale Irpef».


Il primo cittadino e la sua giunta, proseguono Conficoni e Tomasello, «hanno fatto le cicale disperdendo le riserve delle società partecipate per alimentare il consenso. Ora, guarda caso dopo le elezioni, i nodi vengono al pettine».

Proseguono: «Non era il caso di evitare l’assunzione discrezionale di segreterie dedicate a sindaco e assessori nonché quella di nuovi dirigenti? Per compensare le maggiori spese per la fornitura di gas ed energia elettrica, inoltre, ci domandiamo se è stato chiesto aiuto alla Regione che si appresta ad approvare un ricco bilancio. Il Comune di Pordenone si distingue in positivo nel panorama nazionale per l’elevato livello di servizi offerti ai cittadini associato ad una bassa pressione fiscale. Disperdere questa qualità, che contribuisce all’attrattività del territorio, sarebbe un vero peccato».

In un post, l’esponente del Movimento 5 Stelle Bruno Lorenzini aggiunge: «Singolare il post di Mara Piccin consigliera regional-comunale di Forza Italia che titola in un suo post “Ridurre e non aumentare la pressione fiscale. A tutti i livelli” proprio mentre l’amministrazione nella quale è in coalizione propone di aumentarle». Ancora: «Lega e Fi metteranno in minoranza la loro giunta dando seguito a questi proclami o si adegueranno? Non avevano forse siglato lo stesso programma elettorale? Comunque andrà a finire, la coalizione del sindaco ha tolto la maschera indossata per la campagna elettorale. Speriamo solo che di mezzo non ci vadano i cittadini». —

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Tennis, l'esilio dorato di Djokovic nella sua Belgrado

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi